English press release – Sardinia Anima Mundi

SARDINIA ANIMA MUNDI – PRESS RELEASE

A Festival of Culture, Art, Food and Music

Cuglieri, December 27, 28, 29, 30, 2017

II edition


PRESS RELEASE

For the second year, from December 27 through December 30th, Cuglieri will host “Sardinia Anima Mundi”, a Festival which invites guests to discover this little town of the Montiferru area through its History, Art, Music and a rich itinerary of the local flavors and tastes. This year, in addition to the traditional Canto a Cuncordu, guests will have the opportunity to meet Afro-American Gospel, Jazz and Iranian musicians.


The Project
“Sardinia Anima Mundi” is a Festival and a project of local development for Cuglieri and its territory. It mixes the knowledge and tradition of the Montiferru with art and cultures of the contemporary world.
“Sardinia Anima Mundi” proposes paths of spirituality and conviviality, promotes the idea of a territory aware of the value of its own heritage and open to welcoming other cultural expressions.
It promotes the values of hospitality, with an offer which includes the knowledge of traditions, history and archaeology, and sharing local flavors and tastes. Through performances, shows and excursions, it promotes culture and art.
With the strong support of the Cuglieri City Hall, the project has been implemented thanks to the cooperation of number of local producers and cultural associations, with the artistic coordination of the association Jana Project.
2017 edition
The town of Cuglieri, ideally located between the Montiferru mountain and the sea, is rich of history and traditions which have been kept alive through the centuries. “Sardinia Anima Mundi” wants to bring out the value of this environmental and cultural heritage through encounters between different arts and cultures. This year in particular, the program includes the presence of artists from Iran, and gospels from the north american tradition.
This second edition will take place during 4 days, from Wednesday, December 27th, through Saturday, December 30th, and includes concerts, tastings paths, exhibitions and guided tours of the area.
The activities will begin daily at 10:00 am and last all day, with the tasting itinerary set up along the Historical Center of the town, with 40 spots representing the vivacity and creativity of the inhabitants. The guests will taste the typical food, panadas, bread, oil, wine, meats, cheeses, vegetables, cakes, but also contemporary adaptations of old recipes. The food and wine road allows also to discover the tools, the women’s artefacts, from weaving to sa prendidura, the costumes, the Carnival masks “sos cotzulados” and many other expressions of the local tradition and creativity.
The History Road will lead to the Archaeological Museum, thanks to the association Marafé, which will also organize a guided tour of the ruins of Casteddu Etzu, the Castle of the Montiferro which overshadows the majestic landscape. Furthermore, for the 1st time the Festival will see “The Oil Road”, guided tour dedicated to the most famous product of the region: from the Millenary Olive Tree to the Oil Museum, the local people will tell the secrets of the “extra virgin olive oil” production, from the techniques of the harvest to the evolution of the cold press, the storage places and marketing tools.
The exhibitions will be hosted in the historical center, from the narrow streets to the vast former-Seminary: among them, the Carnival Masks “Sos Cotzulados”, the costumes of the Ampsicora association, the Umberto Fara photography exhibition “presence/absence”. The photo exhibition “1927-2017 A History of the Regional Seminary” (FotoClub Montiferru); The waterfront villages of Cuglieri (ATC S’Archittu). Dedicated to kids is the Laboratory to beginners readers, insured by the cooperative La Famiglia and inspired by the story by Jill Tomlinson “The Owl Who Was Afraid Of The Dark”. We also will have an appointment with an Herbalist’s Shop to learn more about wild grass and herbs.
The concerts
The concerts program mixes international artists with the traditions of Sardinia, with also original productions.
During the 4 days of the Festival, some young artists, expression of the new musical scene of Teheran, will be present: Soheil Shayesteh (violin and kamancheh) and Kiarash Roozbahani (tar and sitar, string instruments) will be performing on December 27 and 28. They will perform together in the original project “The Silk Road” which will close the Festival on December 30th, with the participation of the saxophone player Enzo Favata.
The contemporary Iran will be shown with the slides of Ali Nadermohamadi and with the exhibition “Teheran New Era” which presents a series of portraits of everyday life in the Iranian capital.
Very peculiar is also the project of Alessandro Cau, percussions and electronics, dedicated to s’erchitu, the ox-man of the popular Sardinian tales (December 27).
The Cappuccini Church will host two jazz concerts on December 27th: Charlie Mingus’ revisited by a duo with Maria Vicentini (viola) and Salvatore Maiore ( double bass), and the Choir “Nostra Signora ‘e Su Rosariu” di Sennariolo, a village not far from Cuglieri, which shares with it the great tradition of the religious 4 voices choir. While on December 29th, at the same Cappuccini Church, you will listen to Cuncordu di Castelsardo. You will then have the occasion to appreciate the variety and peculiarity of this musical Sardinian heritage.
On December 28, another concert of male voices will come from far away: the afroamerican tradition of gospel, which have inspired so much contemporary music, will take stage in the Theater of the Ex-Seminary with the Ensemble Cedric Shannon Rivers & Brothers in Gospel from the United States.
Sardinia Anima Mundi is an eco-sustainable event: plastic is replaced by bio-degradable and recyclable materials: we prefer tap water, we use the right bins and reuse what we can. Cuglieri is ahead in recycling.
All events are free. The Info Point, coordinated by Pro Loco at the ex Seminary, will be reachable 10.00/20.00 (Tel. 344 1636912 / 340 0773430)
All the informations can be found on www.sardinianimamundi.it / Facebook Page: https://www.facebook.com/sardinianimamundi/ infoline: 3440699882
(Many thanks to Paola Messana for the translation)

Comunicato Sardinia Anima Mundi 2017

SARDINIA ANIMA MUNDI

Festival di Cultura, Arte, Cibo e Musica


Cuglieri, 27, 28, 29, 30 dicembre 2017

II edizione

Si rinnova a Cuglieri dal 27 al 30 dicembre l’appuntamento con “Sardinia Anima Mundi”, seconda edizione del festival che invita a scoprire il paese del Montiferru attraverso la sua storia, l’arte, i concerti e un ricco itinerario del gusto e dei saperi locali.

 

Il progetto

Sardinia Anima Mundi” è un festival e un progetto di sviluppo locale per Cuglieri e il suo territorio. Fa incontrare i saperi e le tradizioni del centro del Montiferru con l’arte e le culture del mondo contemporaneo.

 

Sardinia Anima Mundi” propone percorsi della spiritualità e della convivialità, promuove l’idea di un territorio consapevole del valore del proprio patrimonio e  aperto ad accogliere altre espressioni culturali.

 

Promuove i valori dell’ospitalità, con un’offerta che comprende la conoscenza delle tradizioni, della storia e dell’archeologia, la condivisione dei saperi e dei cibi locali. Promuove la cultura e l’arte attraverso spettacoli, performances, mostre ed escursioni.

 

Fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Cuglieri, il progetto è realizzato grazie alla collaborazione di numerose attività produttive e associazioni culturali, con il coordinamento artistico dell’associazione Jana Project.

 

L’edizione 2017

Il paese di Cuglieri, collocato tra la montagna del Montiferru e il mare, è ricco di storia e tradizioni che si sono mantenute vive nell’arco dei secoli. “Sardinia Anima Mundi” vuol far emergere la ricchezza di questo patrimonio culturale e ambientale attraverso l’incontro tra arti e culture diverse. Quest’anno, in particolare il programma prevede la presenza di artisti provenienti dall’Iran e il canto gospel di tradizione nordamericana.

 

La seconda edizione si svolgerà nelle quattro giornate da mercoledì 27 a sabato 30 dicembre e comprende concerti, percorsi del gusto e dei saperi locali, mostre e visite guidate nel territorio.

 

Le attività si apriranno tutti i giorni alle 10.00 per proseguire durante tutta la giornata con l’itinerario del gusto e dei saperi locali disseminato lungo il centro storico con 40 punti che ben rappresentano la vivacità e l’operosità dei cuglieritani. Si potranno degustare le pietanze tipiche, panadas, pane, olio, vino, carni, formaggi, legumi, dolci del Montiferru, ma anche moderne rielaborazioni con utilizzo dei prodotti locali. La proposta enogastronomica è arricchita dal percorso dei saperi locali: gli utensili da lavoro, i preziosi manufatti delle donne, dalla tessitura a sa prendidura, i costumi d’epoca, la maschera del Carnevale “sos cotzulados” e tante altre espressioni della tradizione e della creatività locale.

 

Gli itinerari della storia porteranno alla scoperta di diversi elementi del territorio: da segnalare l’apertura del Museo Archeologico grazie alla collaborazione dell’associazione Marafé, che cura anche la visita guidata alle rovine di Casteddu Etzu, il Castello del Montiferro che domina il paesaggio circostante. Inoltre, per la prima volta si inaugura “La Via dell’Olio”, percorso guidato dedicato all’attività produttiva che meglio caratterizza il territorio di Cuglieri: dall’olivastro millenario al museo dell’olio, i cuglieritani racconteranno i segreti della coltivazione degli olivi, le tecniche di raccolta, l’evoluzione nella spremitura, conservazione e commercializzazione.

 

Nel corso delle giornate saranno allestite diverse esposizioni, distribuite tra il centro storico e l’ex-Seminario: si segnalano le esposizioni della maschera del Carnevale “Sos Cotzulados”, gli abiti storici dell’associazione Ampsicora, mostra fotograficapresenze/assenze” di Umberto Fara. La mostra fotografica “1927-2017 Storia del Seminario Regionale(FotoClub Montiferru); Le borgate marine di Cuglieri (ATC S’Archittu). Dedicato ai bambini è il laboratorio itinerante di animazione alla lettura curato dalla coop. La Famiglia e liberamente ispirato al racconto di Jill Tomlinson “Il gufo che aveva paura del buio”. Sarà rinnovato anche l’appuntamento con l’erboristeria popolare per conoscere le erbe spontanee.

 

I concerti

Il programma dei concerti mette insieme artisti internazionali e le tradizioni della Sardegna, oltre ad esperienze di produzione originale e inedite.

 

Durante le quattro giornate saranno presenti alcuni giovani artisti iraniani, espressione della nuova scena musicale di Teheran: Soheil Shayesteh (violino e kamancheh) e Kiarash Roozbahani (tar e setar, strumenti a corda) si potranno ascoltare in solo nelle giornate del 27 e 28 dicembre e successivamente insieme nel progetto originale “La Via della Seta” che concluderà la rassegna il 30 dicembre e che vedrà la partecipazione del sassofonista Enzo Favata.

 

L’Iran contemporaneo sarà raccontato anche dagli scatti di Ali Nadermohamadi e dall’esposizione “Teheran New Era” che presenta una serie di ritratti di vita quotidiana nella capitale iraniana.

 

Molto particolare il progetto di Alessandro Cau, percussioni ed elettronica, dedicato a s’erchitu, l’uomo-bue delle leggende popolari sarde (27 dicembre).

 

La chiesa dei Cappuccini nella giornata del 27 dicembre ospiterà due concerti: il jazz di Mingus rivisitato dal duo composto da Maria Vicentini alla viola e Salvatore Maiore al contrabbasso e, a seguire, il Coro “Nostra Signora ‘e Su Rosariu” di Sennariolo, paese a poca distanza da Cuglieri, che condivide con questo la grande tradizione del canto religioso a quattro voci. Mentre il 29 dicembre, sempre presso la chiesa dei Cappuccini si esibirà il Cuncordu di Castelsardo. Sarà l’occasione per apprezzare le varianti e le particolarità che rendono questa espressione del patrimonio musicale della Sardegna così ricca e varia, e che Cuglieri conserva in una delle sue forme più eccelse.

 

Il 28 dicembre ancora un concerto di voci maschili, ma questa volta provenienti da molto lontano: la tradizione afroamericana dei canti gospel, che hanno ispirato tanta parte della musica contemporanea, sarà di scena al teatro dell’ex seminario con l’ensemble Cedric Shannon Rivers & Brothers in Gospel proveniente dagli Stati Uniti.

 

Sardinia Anima Mundi è una manifestazione eco-sostenibile: la plastica monouso è sostituita da materiali biodegradabili e riciclabili; si preferisce l’acqua di rete a quella in bottiglia; si osserva la raccolta differenziata; si ricicla, si ripara e si riutilizza. I partecipanti e i visitatori sono invitati a collaborare per sviluppare tutti insieme comportamenti rispettosi dell’ambiente.

 

Tutti gli eventi sono gratuiti. Per tutte le giornate sarà attivo l’InfoPoint coordinato dalla Pro Loco presso l’ex Seminario. Orari 10.00/20.00 (Tel. 344 1636912 / 340 0773430)

 

Tutte le informazioni si trovano sul sito www.sardinianimamundi.it / Pagina Facebook: https://www.facebook.com/sardinianimamundi/